Sisma duemiladodici decimo anniversario - regione Emilia Romagna Chiudi il menu
Report Podcast Eventi News Gallery
Facebook Icon Instagram Icon Twitter Icon Linkedin Icon

Nuova vita per piazza Primo Maggio a Novi di Modena dopo la riqualificazione

Completata la ristrutturazione dell’ala est dello spazio urbano. Dalla Regione più di 1,2 milioni a sostegno di una ricostruzione di qualità e di una progettazione partecipata.

Share Facebook Icon Twitter Icon Linkedin Icon

Una piazza “diffusa e multifunzionale”, con spazi dedicati alla sosta, agli incontri e alla convivialità, al mercato, alle celebrazioni e agli eventi. È tornata ad animarsi la parte est della piazza Primo Maggio a Novi di Modena, dopo il terremoto che la distrusse nel 2012. L’intervento è avvenuto attraverso il Programma speciale d’area per la riqualificazione dei centri storici nei territori colpiti dal sisma, con un finanziamento regionale di 1 milione e 250 mila euro, su un costo totale di 1 milione e 473 mila euro.

Il progetto
L’intervento è stato concepito nell’ambito di un percorso di edilizia partecipata che ha coinvolto numerosi cittadini (avviato nel 2013 su tutti edifici pubblici del “cratere”), con l’obiettivo di ripristinare e rivitalizzare il centro storico. Edifici allora inagibili sono stati restaurati e messi in sicurezza, e si affacciano oggi sull’ala est della piazza. Il cantiere ha preso il via il 9 marzo 2020. Il costo della ristrutturazione della parte est della piazza è pari a circa 600mila euro, con una previsione di spesa finale per tutta l’area di 1.250.000 euro. I lavori sono stati realizzati dal Consorzio Alpi di Milano. Ogni spazio, identificato da differenti arredi urbani, è parte di una scenografia complessiva che vuole dare nuova vita all’area ricostruita dopo il sisma.
Compreso nell’intervento, anche il rifacimento delle reti dei sottoservizi idrici, elettrici e del gas secondo le più moderne tecnologie. Il progetto di riqualificazione dell’intera piazza prevede il completamento dei lavori di ristrutturazione, in particolare del Municipio, e la ricostruzione di un edificio.

Share Facebook Icon Twitter Icon Linkedin Icon
Previous post Precedente Successivo Next post

Questo sito web fa uso di cookies tecnici e di analytics di prima parte con IP anonimizzati.

Privacy policy Ok