Sisma duemiladodici decimo anniversario - regione Emilia Romagna Chiudi il menu
Report Podcast Eventi News Gallery
Facebook Icon Instagram Icon Twitter Icon Linkedin Icon

Ricostruiti 36 alloggi pubblici a San Possidonio e Mirandola

Case sicure ed eco-compatibili. A San Possidonio e a Mirandola (Mo) ricostruite due palazzine Acer con un investimento di 6,5 milioni, quasi interamente finanziati dalla Regione nell’ambito della programmazione dei fondi per la ricostruzione post sisma.

Share Facebook Icon Twitter Icon Linkedin Icon

Alloggi confortevoli e sicuri, realizzati nel rispetto dei più avanzati standard di prevenzione antisismica ed efficientamento energetico. Il tutto all’insegna della sostenibilità ambientale, grazie all’utilizzo dell’elettricità green prodotta dagli impianti fotovoltaici installati sul tetto degli edifici. È la nuova veste delle due moderne palazzine – in tutto 36 appartamenti gestiti dall’Acer di Modena, destinati ad ospitare nuclei famigliari a basso reddito – inaugurate a San Possidonio e a Mirandola al termine dei lavori di ricostruzione dopo il terremoto del 2012. I lavori sono stati quasi interamente finanziati dalla Regione nell’ambito della ricostruzione, per un importo complessivo di 6,5 milioni di euro.

Gli interventi per l’edilizia residenziale pubblica in Emilia-Romagna
Uno dei principali provvedimenti a sostegno dell’abitare è quello finanziato dal Fondo Complementare al Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) che all’Emilia-Romagna, attraverso il Programma “Sicuro, verde e sociale” varato dal Governo, destina 124 milioni di euro.
Obiettivo del provvedimento è riqualificare il patrimonio di edilizia residenziale pubblica, che gli ultimi dati diffusi dall’Osservatorio per le politiche abitative della Regione quantifica in 56.470 alloggi, gestito per oltre il 95% dal Acer.

Particolare attenzione sarà riservata a sicurezza sismica e prestazioni energetiche, anche promuovendo soluzioni a consumo zero, per edifici più efficienti e sicuri. A questi interventi si affiancano quelli di recupero finanziati dal Programma regionale di edilizia residenziale, che ha mobilitato 20 milioni di euro per il biennio 2020-2021 (10 più 10). Nel modenese, in particolare, sono stati recuperati 54 alloggi con i circa 1,1 milioni assegnati per il 2020, e, nel 2021, le risorse investite sono aumentate a 1,2 milioni di euro.

Share Facebook Icon Twitter Icon Linkedin Icon
Previous post Precedente Successivo Next post

Questo sito web fa uso di cookies tecnici e di analytics di prima parte con IP anonimizzati.

Privacy policy Ok