Sisma duemiladodici decimo anniversario - regione Emilia Romagna Chiudi il menu
Report Podcast Eventi News Gallery
Facebook Icon Instagram Icon Twitter Icon Linkedin Icon

Riqualificazione urbana, nell’ex area di raccolta delle macerie nasce Piazza Gina Borellini

Intitolato alla partigiana e prima donna modenese eletta in Parlamento nel 1948, lo spazio ricavato nell'area in cui erano state radunate le macerie degli edifici devastati dal terremoto.

Share Facebook Icon Twitter Icon Linkedin Icon

Nello spazio che nel 2012 raccoglieva le macerie degli edifici distrutti dal sisma è stata ricavata la piazza intitolata a Gina Borellini – partigiana e prima donna modenese ad essere eletta in Parlamento nel 1948. Il costo complessivo dell’intervento di riqualificazione dell’area, quasi 1,5 milioni di euro, è stato finanziato principalmente dalla Regione con 1 milione e 250 mila euro – risorse del programma speciale d’area “Rigenerazione e rivitalizzazione dei centri storici colpiti dal sisma. Attuazione dei piani organici”- e dal Comune di Concordia.

La piazza è l’asse centrale di raccordo fra il centro storico e il nuovo polo che gravita attorno a piazza 29 Maggio ed è punto di connessione con altri poli urbani. L’ambiente è stato completamente riqualificato con una nuova pavimentazione, panchine e un albero. Uno spazio che risponde alle sollecitazioni emerse nel percorso partecipato e che è stato progettato in modo da divenire un luogo accogliente e attrattivo per tutto il centro storico. Ad impreziosirlo, una fontana a pavimento affiancata da una lastra in acciaio Corten sulla quale è incisa una frase tratta da un discorso dedicato ai giovani che Gina Borellini pronunciò negli anni ’90.

Share Facebook Icon Twitter Icon Linkedin Icon
Previous post Precedente Successivo Next post

Questo sito web fa uso di cookies tecnici e di analytics di prima parte con IP anonimizzati.

Privacy policy Ok